Paola Malcangio

Sindaco, permette questo ballo?

Condividi

Paola Malcangio

Una delle più tristi statistiche diffuse dalle Nazioni Unite sostiene che una donna su tre, nell’arco della propria vita, ha subito o subirà violenza.

Stiamo parlando, sull’intera popolazione mondiale, di circa un miliardo di donne. Un miliardo, One Billion. Da questo impressionante numero è nata l’idea di Eve Ensler, drammaturga, poetessa, sceneggiatrice e regista statunitense, nel 2012, di far reagire le donne facendole ballare contro la violenza. E’ nato così il movimento mondiale del One Billion Rising, che riesce a portare in piazza il 14 febbraio le donne di oltre 200 paesi, unite da passi di danza speciali, studiati da Debbie Allen la storica coreografa di Fame, Saranno Famosi. La colonna sonora è “Break the chain” perchè l’obiettivo è rendere le donne sempre più forti, così forti da spezzare la catena della violenza di cui sono vittime.

Break the chain

E’ il giorno giusto, quello dell’amore e per questo, in quella giornata, dobbiamo prima di tutto riflettere sull’amore per noi stesse che è quello che ci fa capire quando siamo in pericolo. E non dobbiamo avere paura di essere sole. Sono tante le donne che si fanno forza ed escono dalla spirale della violenza grazie al supporto della rete territoriale di istituzioni e associazioni e all’opinione pubblica sempre più sensibile e attenta.

Compito di tutti è non abbassare la guardia.

Nel mio piccolo, con l’associazione CLIO che ho fondato insieme a tante amiche, e con la collaborazione di tante realtà territoriali che si sono affiancate negli anni (Udi – Donne di Oggi, Se Non Ora Quando – Pioltello, Enjoy Sport, Ginnastica Cernsuchese, Puzzle Scuola di Circo, Comitato Genitori dell’Istituto Rita Levi Montalcini, Rebels Soul Bikers, Elettro Cernusco) da tre anni organizzo la tappa cernuschese del One Billion a Cernusco.

Nel 2013, anno d’esordio a Milano, con una mia amica mi recai in piazza Duomo per ballare insieme a migliaia di donne e fu bellissimo trovare lì il gruppo Udi – Martesana e alcune amiche cernuschesi.

Nel 2014 e nel 2015 ho organizzato il flash mob a Segrate e dal 2016 lo organizzo per la mia città.

Sempre importante la partecipazione di donne di tutte le età ma soprattutto degli uomini. L’anno scorso è stato meraviglioso l’abbraccio simbolico della piazza da parte delle motociclette dei Rebels Soul Bikers che, anche quest’anno, saranno al nostro fianco.

Vorrei vedere in piazza il Consiglio comunale, mai così paritario

Quest’anno il 14 febbraio cade in settimana e l’organizzazione ha dato il permesso di ballare dal 10 al 18 febbraio per favorire la massima partecipazione. A Cernusco balleremo sabato 10 febbraio, alle ore 16.30 in piazza Gavazzi.

Mi piacerebbe vedere in piazza la Giunta ma anche tutto Consiglio Comunale, mai così paritario. Sono sicura che il sindaco, Ermanno Zacchetti, e l’assessora alle Pari Opportunità, Luciana Gomez, potranno raccontare come sta procedendo la costruzione della rete territoriale antiviolenza come hanno già fatto in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Credo che il nostro Consiglio Comunale, nel quale ognuno svolge con coscienza il ruolo conferitogli dai cernuschesi, possa trovare unità su un tema così importante e credo che questo faccia onore alla nostra Città.

Quindi, cosa aspettate? Venite a provare la coreografia per spezzare tutti insieme la catena della violenza.

Il calendario delle prove

La coreagrafia è semplice, si impara in un’ora.

Questo è il calendario delle prove:

-Mercoledì 31 gennaio, ore 17.00 – Saloncino I° Piano Scuola Primaria Mosè Bianchi (riservato ai genitori dell’IC Rita Levi Montalcini)

-Giovedì 1 febbraio, ore 21.30 – Palestra Scuola di via Goldoni

-Giovedì 8 febbraio, ore 21.30 – PROVE GENERALI – Palestra Scuola di via Goldoni

Si possono prenotare prove a domicilio scrivendo a clioassociazione@gmail.com

I miei One Billion Rising

ONE BILLION RISING 2017

 Paola Malcangio


ONE BILLION RISING 2016

 

 

 

 

 

 

 


ONE BILLION RISING 2015


ONE BILLION RISING 2014


ONE BILLION RISING 2013

 

 

Rispondi