Paola Malcangio mozione Cernusco Città che legge

Cernusco può ambire al marchio “Città che legge”

Condividi
Cernusco è una Città che legge e speriamo che presto possa essere ufficialmente riconosciuta come tale con l’ingresso nel circuito nazionale delle “Città che leggono” promosso dal Centro per il Libro e la Lettura e Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani).
Per far raggiungere alla nostra Città questo importante risultato, ho presentato una mozione al Consiglio Comunale del 26 febbraio 2018 che è passata coni voti favorevoli di tutto il Consiglio e due sole astensioni (Gruppo di Rita Zecchini).
Il tessuto socio-culturale di Cernusco è davvero ricco: c’è una bilbioteca molto frequentata e fornita, due librerie, associazioni che organizzano festival letterari, rassegne e presentazioni di libri, 15 zone di bookcrossing e, grazie al contributo di diverse consigliere e consiglieri comunali (Chiara Beniamino, Agnese Rebaglio, Claudio Gargantini, Daniele Cassamagnaghi, Rita Zecchini, Monica Tamburrini, Gianni Cervellera) abbiamo potuto conoscere numerosi altri progetti di promozione della lettura che rendono ancora più vicino l’ingresso nella rete nazionale.
Ora la palla è nelle mani dell’assessora alla Cultura Mariangela Mariani che, sono sicura, farà sintesi di tutta la ricchezza culturale di Cernusco e la trasformerà in una rete operativa al servizio della Città.

Leggi la mozione

Cernusco Città che legge

Rispondi