CERNUSCO, CITTA’ DI CULTURA CON IL BOULEVARD DELLE VILLE

Ci sarà un motivo se nel 1700 i nobili milanesi scelsero Cernusco come dimora estiva per soggiornare nella Villa Alari e nella Villa Greppi. Da anni, grazie al lavoro delle precedenti amministrazioni, abbiamo la disponibilità delle due Ville e del Parco dei Germani in un contesto urbanistico e paesistico di grandissimo interesse. Ora NOI pensiamo di metterli “a sistema” per rendere Cernusco ancor più attrattiva e coinvolgente attraverso il progetto del Boulevard delle Ville di delizia e di cultura per far rinascere il centro e tutta la città.

Noi riteniamo che Cernusco debba tornare a occupare esattamente il posizionamento che ha già avuto nella sua storia: una meta culturale alle porte della Martesana e a “portata” dei Milanesi, recuperandone, come città, l’indotto positivo che da tale attrattività consegue. Ne guadagnerebbero la nostra socialità e la nostra vitalità commerciale e territoriale.

Il “Boulevard delle Ville” è una direttrice viabilistica “ad anello“, riconvertita a uso quasi esclusivamente ciclo pedonale, che partirà da una RINNOVATA stazione del metrò verso due distinte direttrici e che porterà i cittadini cernuschesi e i visitatori di Cernusco in un luogo da favola: il nostro centro storico e le nostre Ville di proprietà comunale. L’obiettivo finale è la valorizzazione delle nostre Ville di Delizia riconvertendo le stesse alla funzione culturale che loro compete, innalzandole a un ruolo che, in 10 anni di indecisioni e tentennamenti, sembrava svanito. Nel progetto verranno eseguiti:

  • l’imponente ristrutturazione di Villa Alari consentendone la definitiva apertura al pubblico come Polo museale permanente per mostre di altissimo valore culturale concerti ed eventi;
  • la trasformazione di Villa Greppi da sede comunale a sede di eventi culturali rendendola fruibile al sempre più esigente pubblico della Cultura con mostre e manifestazioni di altissimo valore culturale;
  • la creazione della Fondazione Culturale Martesana che gestirà i rinnovati appuntamenti culturali nelle ville e negli spazi pubblici cernuschesi;
  • la trasformazione della stazione del metrò di Cernusco e del suo intorno in un gioiello tecnologico al centro della nostra storia e della nostra vita, facendo diventare un piacere la visita della nostra città fin dalla soglia d’ingresso;
  • lo spostamento degli uffici comunali in altra sede più adeguata, funzionale ed economica nelle gestione di spesa e personale;
  • la creazione di un unico front office degli uffici pubblici che, con i rinnovati e implementati servizi al cittadino, verrà posizionato nell’ex Cappella della Villa Alari in via Cavour.
  • la realizzazione, nel Cannocchiale di Villa Alari, ora abbandonato e trascurato, di un auditorium naturale a cielo aperto che consentirà di organizzare eventi di prestigio con la Villa sullo sfondo a fare da palcoscenico naturale.  
  • Naturalmente la gestione di due beni così pregiati come le Ville di Delizia cernuschesi e l’ideazione di eventi di alto livello richiede competenze e risorse che non possono essere poste a carico della struttura organizzativa comunale. Per questo pensiamo a una Fondazione Culturale che possa dialogare con Milano e altre capitali europee, che sia più agile del Comune nella ricerca di partner e finanziamenti privati e pubblici possa raccogliere competenze qualificate a partire da quelle del territorio, con la specifica vocazione di richiamare dalla vicina Milano, con mostre ed eventi di alto spessore culturale, un pubblico numeroso e vivo che arricchirà la nostra comunità.