Chi sono

Condividi

Paola MalcangioMi chiamo Paola Malcangio. Sono una “civil servant”, servitrice dello Stato, sia perchè sono una dipendente pubblica sia perchè sono una consigliera comunale nella mia città, Cernusco sul Naviglio. Come dipendente pubblica, mi occupo di comunicazione, cultura, eventi, pari opportunità e innovazione. Credo fortemente nel potere di innovare la Pubblica Amministrazione che hanno i dipendenti pubblici prima dei politici. Non tutti, naturalmente, ma quelli come me che hanno sempre voglia di studiare, confrontarsi, sperimentare le novità soprattutto dove la polvere si è accumulata da anni. Non è facile perché la nostra categoria è bistrattata e ha una pessima reputazione ma conosco tante colleghi e tanti colleghi che amano tantissimo questo lavoro e ci mettono davvero l’anima.

Nel 2017 sono stata candidata sindaco della mia città, Cernusco sul Naviglio. E’ stata un’esperienza fantastica che, grazie al supporto di una bella e motivata squadra di donne e uomini innamorati di Cernusco, mi ha consentito di arrivare al ballottaggio, prima donna cernuschese a raggiungere questo risultato da quando la legge, nel 1993, ha introdotto l’elezione diretta del sindaco. La mia mission politica è quella di lavorare per migliorare la vita dei miei concittadini. Nel mio lavoro ho innovato tanto nel campo dei servizi ai cittadini, delle politiche temporali e di conciliazione famiglia-lavoro. Con il mio impegno politico, seppur dall’opposizione, spero di essere utile al mio comune affinché raggiunga l’eccellenza in questi campi. Naturalmente dai banchi dell’opposizione il mio primo compito e quello dei consiglieri del mio gruppo Lega (Luca Cecchinato e Lino Ratti) è quello di vigilare sull’operato dell’amministrazione scelta dai cernuschesi e di dar voce alle persone più fragili che spesso non hanno neanche la forza di lottare per i propri diritti.

Su questo blog una sezione è dedicata alla raccolta e al commento degli atti che presento in Consiglio comunale.

Sono sposata con Paolo Frigerio dal 1996, abbiamo due figli meravigliosi: Ranieri (2007) e Sofia (2009).

Con mio marito condivido l’amore per la nostra città che lo ha anche visto Sindaco per due mandati dal 1994 al 2002 (all’epoca un mandato durava 4 anni e non cinque come adesso). Paolo, eletto a soli 28 anni, è stato uno dei Sindaci più giovani d’Italia con una visione a lungo termine dello sviluppo della città che ancora adesso la rende una delle più belle cittadine della provincia di Milano.

La mia passione più grande è la lettura, leggo un centinaio di libri all’anno e l’ho trasmessa ai mei figli. Leggiamo molto e scriviamo di libri sul mio blog Qui si legge – The reading family, un blog a conduzione familiare.

Sono una volontaria culturale che promuove la lettura e con questo obiettivo, insieme ad altre socie, ho fondato l’associazione CLIO – Cultura, Libri, Idee, Opportunità. Insieme organizziamo rassegne, festival, premi letterari, incontri nelle scuole. Sono anche la curatrice del blog di CLIO.

Un altro aspetto che mi caratterizza è l’impegno per i diritti delle donne. Mi sono preparata con corsi di perfezionamento post laurea, mi occupo per lavoro di pari opportunità, quel grande contenitore all’interno del quale dobbiamo lavorare per il contrasto alla violenza di genere e per le politiche di conciliazione.

L’associazione CLIO si occupa anche di sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi. Organizziamo flash mob (ogni 14 febbraio il One Billion Rising) e presentazioni di libri che fanno riflettere su questi argomenti.